IL SANNIO QUOTIDIANO

Ā CĀSTELVETERE NON SI FESTEGGIANO NEMMENO I CENTENĀRI




Sono trascorsi quasi cinque mesi da quando la signora Rosina Ci-relli ha toccato la soglia del secolo di vita e ancora nessun festeggiamento č stato preparato per questo ambizioso traguardo raggiunto per la prima volta da un cittadino Castelvetrese. In ogni paese gli amministratori organizzano qualche cerimonia per onorare il conseguimento di un tale traguardo. A Castelvetere, invece, il Sindaco e quelli che gli fanno corona non si ricordano neppure di chi per decenni ha lavorato per il Comune di Castelvetere. La signora Rosina Cirelli, cui da queste colonne giunga l'augurio di ancora lunga vita, dopo aver vinto il concorso per ostetrica comunale nel lontano 1922, ha con la sua grande professionalitā e la sua disponibilitā in tutte le ore del giorno e della notte esercitato tale professione a Castelvetere per diversi decenni, fino al conseguimento della meritata pensione. Giunta a Castelvetere dalla originaria Ceree Maggiore, dove č nata il primo febbraio 1898, ha sposato il 21 novembre 1921 l'ebanista castelvetrese Angelo Civetta, da cui ha avuto due figli, Salvatore, deceduto a Roma nell'aprile del 1997, e Lucio, che vive a Napoli e fa sentire alla cara mamma tutto quell'affetto, che non le giunge neppure nel giorno del compimento del secolo di vita da tutti quei Castelvetresi, o meglio dai loro rappresentanti ufficiali, che ha aiutato a godere nei primi attimi della propria esistenza.
Per portare la gioia del proprio ricordo a una centenaria non dovrebbe occorrere una ricerca storica sulla genealogia delle famiglie di Castelvetere, cui attende chi scrive, che si č imbattuto, nel corso del proprio studio sui libri parrocchiali, nella fortunata presenza di una Donna ultracentenaria vivente; ma se la memoria degli amministratori non arriva a questo, benedetta sia pure la ricerca storica, se potrā servire ancora a portare un po' di gioia con il proprio ricordo a chi ha fatto nascere gran parte degli attuali cittadini di Castelvetere, Sindaco compreso, come ci ha tenuto a dire il figlio Lucio Civetta, da cui abbiamo appreso la conferma della permanenza in vita della benemerita ostetrica di questo Centro del Fortore.

Castelvetere, 27/6/1998.

Per informazioni ci si puo' rivolgere all'Autore per e-mail all'indirizzo: elio.bontempo@castelvetrese.it.

  Torna alla home page

Questa pagina č stata visitata
1334 volte
dall'8 settembre 2005.