PIANA ROMANA

Magrissimo in monacale sottana
dritto per vie del paese s’aggira,
sotto cenerino ombrello si rintana,
ché “Il Santo” pur teme il sol che ammira.

Con passeggiata alla Piana Romana
ogni giorno pian piano si ritira,
ché alla capanna e all’olmo risana
suoi polmoni con l’aria che respira.

Nel luogo che lo vide pastorello
a meditare e a pregar si reca
per fuggire le insidie del Maligno,

che pure gli fa sentire suo ghigno;
ma l’Amor Divino soccorso arreca,
presto rispondendo a ogni suo appello.

Per informazioni ci si puo' rivolgere all'Autore per e-mail all'indirizzo: elio.bontempo@castelvetrese.it.

 

Questa pagina è stata visitata
249 volte

Torna a IL PERIODO SACERDOTALE A PIETRELCINA
Torna a PADRE PIO DA PIETRELCINA - QUADRETTI DI VITA
Torna alla home page